Nardi, R.

2001

In: Paribeni, Andrea (ed.), Atti del VII colloquio dell'Associazione italiana per lo studio e la conservazione del mosaico Pompei, 22-25 marzo 2000. Ravenna: Edizioni del Girasole.

Da più di 40 anni gli specialisti della conservazione dei siti archeologici si riuniscono per discutere fatti e temi inerenti il patrimonio. Questo sforzo comune si è concretizzato in pubblicazioni quasi sempre corredate di dichiarazioni conclusive che riportavano linee guida metodologiche e raccomandazioni. Da 25 anni il campo professionale si è arricchito di un nuovo strumento specialistico, the International Committee for the Conservation of Mosaics (ICCM). Questo comitato si riunisce ogni tre anni in un convegno che ha prodotto negli anni una consistente letteratura, oggi strumento fondamentale di riferimento per la professione. Allo stesso tempo, al termine di alcuni di questi incontri sono state redatte delle raccomandazioni metodologiche atte a facilitare il raggiungimento dell'obiettivo comune: la conservazione del mosaico. Allo stesso tempo, la vita quotidiana sul campo degli addetti ai lavori è segnata dalle difficoltà grandi e piccole di tutti i giorni. Prima tra tutti quella della mancanza di un testo unico di riferimento al quale rifarsi in caso di incertezza metodologica o comunque l'assenza di uno strumento utilizzabile come documento nel quale tecniche e metodologie siano codificate. Obiettivo del lavoro qui presentato è quello di produrre una analisi preliminare dei materiali già esistenti sotto forma di "raccomandazioni", e a far nascere una piazza comune in grado di fungere da catalizzatore di un dibattito professionale utile a codificare principi e metodologie e a produrre una carta di riferimento.