Luogo dell'intervento: 
Museo archeologico di Gaziantep, Turchia
Quando: 
01/05/2001 to 01/12/2003
Tipo d'intervento: 
Restauro conservativo e applicazione su nuovo supporto di mosaici, organizzazione di due laboratori per il restauro di mosaici e affreschi, organizzazione di depositi per il museo.
Committenza: 
The Packard Humanities Institute, Ministero della Cultura della Turchia
Direzione scientifica: 
Roberto Nardi
Direzione tecnica: 
Roberto Nardi
 

Prima che il PHI, the Packard Humanities Institute entrasse nel panorama di Zeugma con il programma ZAP2000, alcuni interventi isolati di scavo eseguiti da archeologi francesi e turchi tra il 1996 e il 2002 portarono al distacco di 48 pavimenti a mosaico, in gran parte policromi e figurati, per complessivi 850 mq.

Gli interventi furono eseguiti da personale non qualificato, senza documentazione e con risultati disastrosi.
Direttamente a seguire il progetto ZAP2000 il CCA Centro di Conservazione Archeologica nel 2001 è stato confermato dal PHI e dal Ministero per la Cultura della Turchia nell’incarico di responsabile per la conservazione di Zeugma e ha dato il  via ad un grande programma di restauro dei mosaici.

Databili tra il II e il III sec. d.C  e per lo più appartenenti a domus private di grande ricchezza, costituiscono una collezione  di elevato pregio artistico, uno straordinario documento della storia della città e della tecnica antica di produzione del mosaico.

Parte integrante del progetto è stata la costruzione di due laboratori per il restauro di mosaici e dipinti murali e di depositi per mosaici, oggi ancora a disposizione del museo di Gazientep.

Il Programma Culturale del progetto ha previsto un corso di formazione per tecnici locali, un seminario internazionale in conservazione preventiva, conferenze e visite guidate al cantiere in corso.